Ultima modifica: 4 maggio 2017

Trasparenza IC2 Pontecorvo

amministrazone trasparente

Decreto sulla Trasparenza (Decreto legislativo – 14 marzo 2013 , n. 33) e successivi aggiornamenti

Consulta la sezione “Amministrazione Trasparente” dell’IC2 di Pontecorvo


USR LAZIO: TRASPARENZA e PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA 2016-2018

Le novità del decreto legislativo n. 33/2013

Dal 20 aprile 2013 è in vigore il decreto legislativo n. 33/2013
“Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”.
Il decreto intende: riordinare e uniformare i fondamentali obblighi di pubblicazione derivanti dalle innumerevoli normative stratificate nel corso degli ultimi anni; definire ruoli, responsabilità e processi in capo alle pubbliche amministrazioni e agli organi di controllo; introdurre il nuovo istituto dell’accesso civico
Testo decretoLe novità del decretoBussola della Trasparenza

D. M. n. 303 del 11 maggio 2016

Delibera ANAC n. 430 del 13 aprile 2016Linee guida sull’applicazione alle istituzioni scolastiche delle disposizioni di cui alla legge 6 novembre 2012, n. 190 e al decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33
Allegato 1
Allegato 2

Programma triennale per la Trasparenza e l’Integrità 2016-2018 – MIUR
(Registrato alla Corte dei Conti Reg.ne Prev.n. 848 del 16 marzo 2016)

17/06/2016Prot. n. 19709 del 16-06-2016 Indicazioni per la pubblicazione dei Programmi triennali per la trasparenza e l’integrità delle Istituzioni Scolastiche

09/06/2016Prot. n. 19230 del 9 giugno 2016 – Applicazione della Delibera ANAC n. 430/2016 – Indicazioni per la pubblicazione dei Programmi triennali per la trasparenza e l’integrità entro il 30 giugno 2016

Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione (PTPC) per le Istituzioni scolastiche del Lazio 2016-2018

Responsabile della prevenzione della corruzione (RPC) per le Istituzioni scolastiche del Lazio è il Dott. Gildo De Angelis ai sensi del D.M. 303 del 11 maggio 2016.

Referente della pubblicazione dei dati sulla trasparenza è la Dott.ssa Rita Cavallo, dirigente dell’IC2 di Pontecorvo.

e-mail: fric85200t@istruzione.it

Curriculum Vitae

Atto di nomina del Dirigente Scolastico quale Responsabile della Trasparenza

In generale, come Responsabile della Trasparenza il DS (come da D.Lgs. n.33/2013 e dal P.T.T.I. adottato) svolge un’attività di costante controllo sull’Ente relativamente agli obblighi in materia di Trasparenza.

In particolare, assume compiti:
• di controllo dell’adempimento da parte dell’Amministrazione Pubblica degli obblighi di Trasparenza contemplati dal Decreto;
• di verifica della completezza, chiarezza ed aggiornamento delle informazioni pubblicate.

In definitiva, il Responsabile della Trasparenza è il soggetto sul quale incombe l’obbligo di coordinare le attività dell’istituto relative all’applicazione del Decreto n. 33, verificando che tutti gli adempimenti previsti vengano soddisfatti.


Responsabile della prevenzione della corruzione (RPC) per le Istituzioni scolastiche del Lazio è il Dott. Gildo De Angelis ai sensi del D.M. 303 del 11 maggio 2016.

Referente della pubblicazione dei dati sulla trasparenza è la Dott.ssa Michela Corsi, dirigente della Direzione generale – Ufficio III.


La sezione denominata “Amministrazione trasparente” è organizzata in sotto-sezioni all’interno delle quali sono inseriti i documenti, le informazioni e i dati previsti dal Decreto legislativo – 14 marzo 2013 , n. 33.

Note privacy: Il riutilizzo dei dati di cui è prevista la libera fruizione, è possibile solo in osservanza di quanto previsto dal D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali”.

Il Garante per la Protezione dei Dati Personali il 15 maggio 2014 ha emanato le “Linee guida in materia di trattamento di dati personali, contenuti anche in atti e documenti amministrativi, effettuato per finalità di pubblicità e trasparenza sul web da soggetti pubblici e da altri enti obbligati” (pubblicate sulla G.U. n. 134 del 12/06/14).

La sezione “Amministrazione trasparente” deve essere organizzata in modo che cliccando sull’identificativo di una sotto-sezione sia possibile accedere ai contenuti della sotto-sezione stessa, o all’interno della stessa pagina “Amministrazione trasparente” o in una pagina specifica relativa alla sotto-sezione.

L’obiettivo di questa organizzazione è l’associazione univoca tra una sotto-sezione e uno specifico in modo che sia possibile raggiungere direttamente dall’esterno la sotto-sezione di interesse. A tal fine è necessario che i collegamenti ipertestuali associati alle singole sotto-sezioni siano mantenute invariate nel tempo, per evitare situazioni di “collegamento non raggiungibile” da parte di accessi esterni.

L’elenco dei contenuti indicati per ogni sotto-sezione sono da considerarsi i contenuti minimi che devono essere presenti nella sotto-sezione stessa, ai sensi del presente decreto.

In ogni sotto-sezione possono essere comunque inseriti altri contenuti, riconducibili all’argomento a cui si riferisce la sotto-sezione stessa, ritenuti utili per garantire un maggior livello di trasparenza. Eventuali ulteriori contenuti da pubblicare ai fini di trasparenza e non riconducibili a nessuna delle sotto-sezioni indicate devono essere pubblicati nella sotto-sezione “Altri contenuti”.

Nel caso in cui sia necessario pubblicare nella sezione “Amministrazione trasparente” informazioni, documenti o dati che sono già pubblicati in altre parti del sito, è possibile inserire, all’interno della sezione “Amministrazione trasparente”, un collegamento ipertestuale ai contenuti stessi, in modo da evitare duplicazione di informazioni all’interno del sito dell’amministrazione.

L’utente deve comunque poter accedere ai contenuti di interesse dalla sezione “Amministrazione trasparente” senza dover effettuare operazioni aggiuntive.

Durata degli obblighi di pubblicazione (artt. 8, 14 comma 2, 15 comma 4, del D.Lgs. n.33/2013)

L’art. 8, comma 3, del D.Lgs. n.33/2013 prevede che i dati, le informazioni e i documenti oggetto di pubblicazione “sono pubblicati per un periodo di 5 anni, decorrenti dal 1° gennaio dell’anno successivo a quello da cui decorre l’obbligo di pubblicazione, e comunque fino a che gli atti pubblicati producono i loro effetti, fatti salvi i diversi termini previsti dalla normativa in materia di trattamento dei dati personali e quanto previsto dagli articoli 14, comma 2, e 15, comma 4”.

 

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE FINO AL 31 AGOSTO 2016 – ex sezione “Trasparenza”

 

Puoi verificare se codesto sito web soddisfa i nuovi adempimenti del Decreto legislativo n.33/2013 inserendo direttamente l’indirizzo web http://www.istitutocomprensivo2pontecorvo.gov.it/ nella pagina raggiungibile a mezzo del link.

Verrai indirizzato nel sito ministeriale:

Bussola